L’importante è che finisca bene

charles-schulz-charlie-brown-comic-peanuts-peanuts-gang-sad-song-Favim.com-100312

“Che libro stai leggendo?”

“E’ interessante?”

“Finisce bene?

Che ti importa di come finisce il libro, finisce come deve finire!

Non riesco a capire perchè ci si debba privare della lettura di un libro o della visione di un film solo perchè non hanno un lieto fine.

Ho una discussione in continuo divenire, praticamente da tutta la vita, con mia madre e le mie sorelle, perchè si rifiutano categoricamente di leggere qualsiasi cosa che non abbia un lieto fine.

“Stavolta non mi freghi, non consigliarmi altri libri che finiscono male eh!”

A me del lieto fine non importa un accidente, se un libro mi piace sono disposta ad accettare anche un finale triste, perchè rispetto il punto di vista del suo creatore nel decidere la sorte dei personaggi.

Trovo stucchevole la ricerca dell’happy-end a tutti i costi, penso invece che alcuni dei libri migliori mai scritti siano quelli che finiscono “male”.

Anna Karenina, Cime tempestose, Madame Bovary, L’amico ritrovato, La schiuma dei giorni, Il grande Gatsby, Se questo è un uomo, La casa degli spiriti, I ponti di Madison County, Le metamorfosi, Le fiabe di Andersen, Le braci sono solo i primi che mi vengono in mente, ma si può davvero pensare che sarebbero migliori o più profondi ed evocativi se fosse toccato loro in sorte un lieto fine?

A volte un po’ di tristezza è necessaria, come lo zucchero nel sugo di pomodoro o un pizzico di sale nella torta, serve a riequilibrare, a far restare con i piedi per terra, aiuta a vivere.

Concludo con una delle mie poesie preferite, malinconica ma tanto bella

Meriggiare pallido e assorto
presso un rovente muro d’orto,
ascoltare tra i pruni e gli sterpi
schiocchi di merli, frusci di serpi.
 
Nelle crepe del suolo o su la veccia
spiar le file di rosse formiche
ch’ora si rompono ed ora s’intrecciano
a sommo di minuscole biche.
 
Osservare tra frondi il palpitare
lontano di scaglie di mare
mentre si levano tremuli scricchi
di cicale dai calvi picchi.
 
E andando nel sole che abbaglia
sentire con triste meraviglia
com’è tutta la vita e il suo travaglio
in questo seguitare una muraglia
che ha in cima cocci aguzzi di bottiglia
(E. Montale)
Annunci

2 thoughts on “L’importante è che finisca bene

  1. la vita … finirà bene?

    non credo proprio, eppure non é la cosa più meravigliosa che abbiamo?

    noto con piacere di aver trovato qualcuno che la pensa come me.

    l’importanza, l’unicità, la bellezza dello svolgersi della storia a prescindere dal finale.

    istanti evanescenti … ed irripetibili, qualsiasi essi siano. tutti meritano il nostro stupore.

    Mi piace

Metti una mela nel cestino!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...