Sipario

art_0340

credits: click image

E poi ci sono quei giorni in cui ti chiedi che cazzo stai a fare al mondo.

Vorresti essere orfana e figlia unica e ti senti addosso un odore di stanchezza e rassegnazione.

E ti viene voglia di gridare e spaccare tutto ma intanto il tempo continua a scorrere con o senza di te, senza le tue ansie e le nevrosi, le incazzature, le delusioni e le disillusioni, il senso di colpa, l’ossessione di non fare mai abbastanza nonostante tutto, di non essere una brava figlia, una brava sorella, una brava moglie, una brava madre no, almeno quello te lo sei risparmiato, perchè non ci saresti riuscita a non farti schiavizzare anche da un figlio e allora meglio così.

Tutti quanti a dire quanto sei brava, quanto possono contare su di te e ti telefonano e parlano, si raccontano, riversano le loro angosce, incuranti del fatto che sei stanca, che non hai mangiato, che hai ascoltato tutto il giorno parole così taglienti da farti sanguinare le orecchie, che vorresti solo stare in silenzio e poi ti ringraziano, perchè meno male che ci sei, perchè sei una roccia, perche sei fortunata ad essere così forte, perchè senza di te sarebbero crollati.

E ti ritrovi buttata in un angolo, come uno straccio usato, senza forze e senza motivazioni, sfinita emotivamente e con addosso quell’odore di stanchezza e rassegnazione che proprio non se ne vuole andare e ormai quasi quasi ti piace, tanto ne sei assuefatta.

E ti dici che sei cattiva, orrenda, la persona peggiore del mondo e stai da schifo ma solo per un po’, da sola e senza disturbare, perchè non è quello che ti si chiede, non è quello il tuo ruolo, il numero della nevrotica è stato già assegnato, quello della madre vittima anche, il marito insicuro già preso e il bussolotto ormai è vuoto, a questo giro niente da fare per te, ritenta.

E poi basta, perchè tanto le parole non servono, stare male non serve, perchè tutto è stato già deciso, è il tuo karma, stai espiando una colpa grave, la prossima volta andrà meglio, questa è solo una prova generale ma se mi volete provare in altri ruoli ditemi dove devo firmare e io ci sto.

Due minuti e si va in scena.

Silenzio in sala.

Sipario!

Annunci

6 thoughts on “Sipario

  1. Bisogna imparare a difendersi dalle aspettative e dagli egoismi altrui. 😉 non è mai troppo tardi…a volte saper dir di no è l’unico modo per volersi bene, l’idea di dover compiacere tutti è sbagliata e spesso nasconde altro. Indaga e scopri i tuoi motivi, io ho imparato a schivare i sensi di di colpa e di inadeguatezza inoculati dalle mie insicurezze per bocca di chi in fondo cerca solo di ottenere il meglio per sé. Buona rappresentazione quotidiana 🙂

    Mi piace

Metti una mela nel cestino!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...