Cattiva

maleficent

credits: click image

Ho appena guardato negli occhi una persona cattiva.

E’ successo proprio ora, asciugando lo specchio del bagno, dopo una doccia così bollente da far male, per pulirmi/punirmi dalla cattiveria.

Cattiva, oggi sì lo sono stata e senza motivo.

Talvolta mi capita di avere un profondo bisogno di essere cattiva, per indurire quella crosticina di freddezza interiore che maschero con la gentilezza, per tenere a distanza di sicurezza chi mi circonda.

Cerco disperatamente di non affezionarmi alle persone, lascio che scorrano sulla superficie della mia vita, su quella crosticina di ghiaccio che mi tiene al riparo, li lascio sostare per il tempo che occorre e poi permetto loro di riprendere il cammino senza di me.

Se provo affetto per qualcuno gli preparo un dolce, mi preoccupo che abbia mangiato o magari gli faccio un regalo improvvisato, difficilmente mi commuovo o manifesto emozioni diverse dall’ironia, dalla battuta goliardica e, talvolta, dal sarcasmo.

Le lacrime, il dolore sono un affare privato, troppo sconcio e pornografico per metterlo in bella mostra.

Pungo, non so fare altro.

Ho un collega giovane, la mia spina nel fianco, il più delle volte lo strozzerei a mani nude ma mi capita di pensare a lui come ad un amico.

E’ poco più che un ragazzo, anche se pensa di essere un uomo di sostanza, lo prendo in giro, lo punzecchio e gli faccio un po’ da sorella maggiore e un po’ da zia bisbetica.

A volte vorrei abbracciarlo e dirgli che sta facendo un buon lavoro su sè stesso, che un giorno diventerà la persona che merita di essere, ma mi trattengo. Non ne ho il diritto, sarebbe un’intrusione troppo grande in quel privato che deve rimanere tale e allora preferisco scherzare, come oggi.

Uno scherzo per me innocuo si è rivelato crudele, ha causato sofferenza, non era mia intenzione ma è successo.

Io non avevo preventivato una reazione diversa da una risata e un’alzata di spalle, perchè non pensavo che a qualcuno importasse di me.

Non mi capacito del fatto che le persone possano stimarmi, al punto di pensare di avere tra le mani chissà quale tesoro di persona, e allora faccio del mio meglio perchè cambino opinione.

Oggi la mia cattiveria mi ha lasciato in bocca un sapore metallico di ruggine ed una sensazione intollerabile di sconfitta e tristezza.

Amico mio, non so se avrò il coraggio di farti leggere queste parole ma mi dispiace.

Ascoltando ossessivamente

Annunci

11 thoughts on “Cattiva

  1. Curioso, oggi anch’io ero tentata di accompagnare il post con la voce di Samuele (un’altra canzone), ma alla fine ho resistito.
    Ti capisco, sai. Il bene e il male, il buono e il cattivo, sono troppo difficili da definire. Credo tuttavia che già il solo porsi il problema e il guardarsi allo specchio con occhi attenti e critici sia il nostro modo di combattere quel che di “brutto” pensiamo di avere in noi.

    un abbraccio

    G.

    Mi piace

  2. E dirgli semplicemente “Mi dispiace”? Tutti abbiamo bene e male, luci e ombre dentro di noi, quindi nulla di strano che neanche tu sfugga … fermarsi un attimo prima, giusto per non macerarsi poi, è una buona regola che io pure ho appreso molto tardi… Buona serata. Pina.

    Mi piace

  3. fondamentalmente bisognerebbe sempre usare l’ironia, perché così facendo si limiterebbe quella cattiveria non voluta, ma se poi neanche un sorriso è gradito, allora rimaniamo davanti allo specchio senza mela e senza brame, chiedendoci se Biancaneve è soltanto una favola. Non sempre gli scherzi vanno a bon fine, ma in fondo l’importante è essere felici dentro, gli altri, l’altro, capiranno …

    Mi piace

  4. (Eppure direi che anche tu sei dello Scorpione… o perlomeno, ci sono proprio tutti gli elementi per sostenerlo. 😛 )

    La sincerità nelle tue parole è stata una doccia fresca.
    La tua analisi è piuttosto lucida, segno di molta intelligenza, di grande sensibilità e di sofferenze pregresse.
    Sii orgogliosa del tuo grado di consapevolezza.

    ( mi piace come scrivi 🙂 )

    Mi piace

Metti una mela nel cestino!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...