“una mattina mi sono svegliata e ho cominciato a vivere, a camminare”

Sto leggendo un libro da molto tempo ormai, sorseggiandolo quasi parola per parola, con studiata lentezza, per non finirlo troppo presto e prolungare il piacere che mi offre.

Ho preso in prestito, per il titolo del post, una piccola ma bellissima frase trovata al suo interno.

E’ un meraviglioso dialogo sull’amore, due donne ed un uomo che raccontano il loro triangolo amoroso, ognuno dal proprio punto di vista, arricchendo ad ogni pagina la storia dei dettagli mancanti, dei particolari sottaciuti, della personale sofferenza.

C’è un brano che mi ha folgorata a tal punto da compiere un gesto fuori dalla mia logica, ho contrassegnato la pagina, proprio io che odio orecchie e sottolineature e amo i libri levigati e intonsi, quasi vergini.

Avrei voluto scrivere un post su questo brano, una volta terminata la lettura, ma oggi è successa una cosa bizzarra.

Mi è arrivata per mail una di quelle sciocche catene, cui non rispondo mai ma che mi diverte leggere, e sono scoppiata a ridere di sorpresa perché non potevo credere ai miei occhi.

C’è una persona, cui riservo un posto speciale nel mio cuore e nella mia stima, che mi ripete come un mantra che “niente è per caso”, che yin e yang, bianco e nero possono anzi devono esistere per mantenere l’equilibrio.

Ecco, oggi ho pensato che forse (ma solo forse, non inorgoglirti troppo) la sua visione è quella giusta.

So, this is also for you dear……..

fonte: casa mia

Vuoi che te la dica?…

Non ne soffrirai?…

Riuscirai a sopportarlo?…

Ebbene sì, io ci sono riuscita. Ma non mi piace dirla a nessuno, non mi piace privare le persone dei loro ideali, della fede riposta in un meraviglioso inganno, dal quale derivano tante sofferenze ma anche tanti splendori: gesta eroiche, opere d’arte, prodigiose imprese dell’ingegno umano. Tu adesso stai vivendo proprio in questo stato d’animo. Nonostante ciò, vuoi che te lo dica?…

D’accordo, se proprio insisti. Ma poi non prendertela con me. Vedi, cara, il Signore mi ha colpito duramente, ma al tempo stesso ha voluto farmi un grande dono facendomi scoprire questa verità – e io sono riuscita a sopportarla senza morirne. Che cosa ho scoperto?… Ho scoperto, mia cara, che la persona giusta non esiste.

Un giorno mi sono svegliata, mi sono messa a sedere sul letto e ho sorriso. Non sentivo più alcun dolore. E improvvisamente ho capito che non c’è nessuna persona giusta. Non esiste né in terra né in cielo né da nessun’altra parte, puoi starne certa. Esistono soltanto le persone, e in ognuna c’è un pizzico di quella giusta, ma in nessuna c’è tutto quello che ci aspettiamo e speriamo. Nessuna racchiude in sé tutto questo, e non esiste quella certa figura, l’unica, la meravigliosa, la sola che potrà darci la felicità. Esistono soltanto delle persone, e in ognuna ci sono scorie e raggi di luce, tutto… Lazar lo sapeva, quando ci salutammo sulla porta di casa sua, eppure era rimasto in silenzio e sorrideva, perchè avevo detto che avrei trovato io quella giusta per mio marito. Lui lo sapeva bene che non esiste da nessuna parte…

Come?… Vuoi sapere perché mi sono messa a piangere quando l’ho visto? Se è vero che l’uomo giusto non esiste, che tutto è finito e sono completamente guarita, perché ho incominciato a incipriarmi il naso appena ho sentito che conserva ancora quel portafogli di coccodrillo marrone? Mah, fammi pensare. Forse posso risponderti.

Ho incominciato a incipriarmi il naso per l’imbarazzo, perché sarà anche vero che quello giusto non esiste e le illusioni svaniscono, ma io lo amo – e questa è un’altra cosa.

(Marika – Parte Prima)

Ed ecco la mail che ho ricevuto stamane.

Esiste una persona che, se ti fermi un attimo a pensare, è in realtà la persona sbagliata. Perché la persona giusta fa tutto giusto: arriva puntuale, dice le cose giuste, fa le cose giuste… ma non è che abbiamo sempre bisogno delle cose giuste.
La persona sbagliata ti fa perdere la testa, fare pazzie, scappare il tempo, morire d’amore. Verrà il giorno in cui la persona sbagliata non ti cercherà e sarà proprio in quel momento in cui vi incontrerete che il vostro donarsi l’un l’altro sarà più vero.
La persona sbagliata è, in realtà, quello che la gente definisce una persona giusta.
Quella persona ti farà piangere, ma un’ora dopo ti asciugherà le lacrime.
Quella persona ti farà perdere il sonno, ma ti darà, in cambio, una notte d’amore indimenticabile.
Quella persona forse ti ferisce e dopo ti riempie di gentilezze chiedendo il tuo perdono. Quella persona potrà anche non essere sempre al tuo fianco, ma ti penserà in continuazione.
E’ bene che ci sia una persona sbagliata per ognuno di noi.

Ascoltando

Annunci

24 thoughts on ““una mattina mi sono svegliata e ho cominciato a vivere, a camminare”

  1. “Due persone non possono incontrarsi neanche un giorno prima di quando saranno mature per il loro incontro ” S. Marai
    Un autore che mi affascina e La recita di Bolzano è un libro di cui nn potrei fare a meno! e nemmeno dei Pink, of course.

    Sheramentreinfuriailtemporale

    Liked by 1 persona

  2. Ehh persona giusta o persona “sbagliata”, abbiamo solo una vita da viverci pienamente … Emozioni, pianti, risate ed amore fisico ed intellettivo chi racchiude tt questo è ci aiuta a far vibrare la vita e l’anima e’ quel mezzo tra giusto e sbagliato che equilibrio il tt … Come le ricette q.b. Quanto basta. Scusate le punteggiature ma deve prendere ancora il caffè 🙂

    Liked by 1 persona

  3. Molto molto bello il passo di Màrai, e sì, decisamente i libri sono veggenti: sanno meglio di noi quando, come e perchè arrivare a farsi leggere.
    Sono una seguace convinta della fede nei libri veggenti.
    Grazie di questo post… sincronico!

    Mi piace

Metti una mela nel cestino!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...