Di tasche e taschini

Desultorio: irregolare, frammentario, acrobatico.

La mia testa è così in questi giorni, i pensieri vanno un po’ per conto loro, saltabeccano come acrobati del circo, mi ricordano l’affresco della taurocatapsia, il salto del toro, aggirare l’ostacolo con un balzo elegante anzichè affrontarlo per le corna.

Mi chiedo di quante inutili complicazioni dobbiamo circondarci nelle piccole cose.

Perchè i collant femminili hanno nomi assurdi di bestie selvatiche, perchè se cerco un rassicurante marrone devo barcamenarmi tra visone, daino, gazzella, lontra e cammello?

Quando provo un indumento nuovo mi assicuro che abbia le tasche, anche una sola, anche piccola come il taschino dei jeans, che una volta almeno ci potevi mettere il gettone per il telefono “sì mamma, quando arrivo telefono e mi copro bene!”.

Mi piacciono le tasche, ci infilo le mani a pugno, quando non so cosa farmene, quando mi rendo conto che sto tormentandole oltre il dovuto, allora stringo a pugno e affondo dentro.

Quando sono nervosa e non so che fare, quando le parole mi muoiono sulla lingua e mi sento con le spalle al muro, le mani in tasca mi rassicurano, sento sotto le dita la forma degli oggetti che le popolano, cerco di indovinare cosa diamine siano e ritrovo la calma.

Non so mai cosa posso trovare nelle mie tasche, burrocacao, foglietti spiegazzati, briciole di biscotti, un pezzo di nastro aggrovigliato, un sasso liscio e piatto, orecchini spaiati, biglietti del treno, ricordo di viaggi lontani nel tempo che mi fanno sorridere, bottoni saltati via da chissà quale indumento.

Mia nonna nelle tasche del grembiule teneva manciate di caramelle al gusto di limone e arancio, quelle che frizzavano sulla lingua e se ne mangiavi più di due facevi la schiuma, camminava piano piano e con le dita faceva scrocchiare le carte delle caramelle già mangiate, era il suo modo di annunciarsi, un suono inconfondibile che sapeva di lei.

Nella tasca del vestito di mio padre ho messo una sigaretta, quando l’ho salutato l’ultima volta, quella non poteva ormai fargli più alcun male, mentre nella mia vorrei un foglio di carta e una penna, non si sa mai che mi venga qualche idea da appuntarmi.

Quando ero piccola avevo uno scamiciato di lana a quadri rossi e blu, con due grosse tasche davanti, da cui uscivano le orecchie del mio pupazzo preferito e le cocche del fazzoletto appallottolato, piccolo e delicato, ricamato con le mie iniziali.

Io amo i fazzoletti di cotone, mi piace stirarli, lisciare ogni piega, mi piace metterne uno pulito in tasca e annusare il profumo del sapone di marsiglia.

Odio quegli stupidi fazzoletti di carta, si appallottolano stretti e rimangono lì, dispettosi e in agguato, al fondo delle tasche, pronti ad essere lavati per sbaglio e disintegrarsi allegramente, maculando tutto il bucato di appiccicosi frammenti grigiastri di cellulosa.

Ho anche un taschino segreto nel cuore, dove metto le persone che mi piacciono, le sorprese che mi fanno stare bene e anche le brutte cose, le delusioni, la tristezza, così che la vicinanza con il bello le renda più tollerabili.

Ho ricevuto un regalo stupendo da un folletto che ha la dolcezza e la leggerezza di una nuvola di panna, per questo la tengo stretta stretta nel taschino del cuore.

TatiSe fossi quella bambina, con i codini arruffati e lo sguardo meravigliato dalla bellezza del fiore, mi metterei le mani in tasca, darei un’annusatina ai petali e me ne andrei via, saltellando in cerca di avventure.

Anche Alanis mi darebbe ragione.

Annunci

111 thoughts on “Di tasche e taschini

  1. Bellamelinaaaaaa!!!!!
    anche io adoro le tasche… se una maglia regalata non ne ha… le faccio ( la nonna ha insegnato)… se invece devo comprarla… evito
    Adoro i fazzoletti di cotone ne ho ancora cassetti ma ammetto che casco sempre tra quelli di carta…
    ecco… questo per dire… mmm… chi si somiglia si piglia nevvero?… o comunque… io ci salto là dentro… e ormai non ne esco più 😀
    ❤ ❤ ❤

    Mi piace

  2. Le tasche? Ma sono un mondo, un sostegno, un appoggio, un nascondiglio, le tasche sono amiche. Non potrei mai acquistare pantaloni che ne sono privi, sai quelli stretti stretti che non ti fanno manco una pieghina? Ma che è? Meglio un enorme tascone stile tuta blu metalmeccanico.
    Meraviglioso post! Hai dato luce al nascosto che portiamo su di noi. 😊
    Un grosso bacio 😘
    Primula

    Mi piace

  3. bellissimo post, condivido ogni parola e tengo sempre nelle tasche uno scontrino da accartocciare nervosamente nei momenti critici.
    Non parliamo poi dei fazzolettini di carta finiti in lavatrice!
    La mia lavatrice quando carico il bucato ormai spalanca con cipiglio l’oblo’ e mi grida: fermati! prima controlla bene le tasche!

    Mi piace

  4. Io cammino con le mani in tasca perché altrimenti non sono capace di camminare in modo “naturale”, mi manca la necessaria coordinazione… 😮
    Che bel regalo, hai fatto bene a spronare Tati visti i risultati (oh porc una rima, pazienza…),e quell’Alanis là è proprio il sottofondo adatto…

    Mi piace

  5. Anch’io qualche tasca ce l’ho quasi sempre, almeno d’inverno perché più che altro le ho nelle giacche. Ed è vero che poi, quando riprendi una giacca che non mettevi da un po’, dalle tasche spunta sempre qualche sorpresa. Poi sarà che oggi abbiamo visto Il Piccolo Principe, ma qualcosa mi dice che tu “sei” quella bambina, devi solo ricordartelo 🙂 Delizioso disegno, tra l’altro

    Mi piace

  6. Le tasche… per me sono delle porte spazio temporale… ho bisogno di spiccioli o di soldi in generale? Faccio il giro delle tasche ed ecco un piccolo gruzzoletto in poco tempo. Non ho voglia di portare con me la pochette per una sera? Vestiti con tasche capienti e voilà… e poi, quando l’anno scorso la Mondadori stampava i flipback… indovinate cosa trovavi nelle mie tasche? Io che porto sempre con me un libro, era una comodità, peccato non ne stampino più, le mie tasche erano perfette per loro.

    Mi piace

  7. che bella che sei! te lo dico sempre!
    e che bello il regalo di tatina!
    le tasche le tasche… un mondo dentro di loro…
    ed è vero… se non sai dove mettere le mani… o anche se sei agitato e imbarazzato….

    Mi piace

  8. Splendido post… condivido tutto. Ah… le tasche delle nonne…. e quelle caramelle all anice o alla menta… Le mie tasche sono disordinate, indisciplinate. Fungono anche da… bidone della spazzatura. E poi….. Alanis…. non riesco ad aprire il link ma giurerei che si tratta di Hand in my pocket… 😉

    Mi piace

  9. Mi piacciono tanto i tuoi racconti, ma questo scritto che fa intravedere parti di te e del tuo vissuto è stupendo! Le tasche nascondono piccoli mondi, bellissimo davvero!!! Un abbraccio cara Mela 😍

    Mi piace

  10. In tasca ora non ho niente (forse perché indosso la tutona modalità studio pre-esame), ma mi è capitato di ritrovare le stesse cose che dici tu. Nei jeans abbandonati sulla sedia c’è qualche biglietto del cinema, un paio di monete, le cuffie del telefono, il portafoglio e un burro di cacao. Ah, e quella che volgarmente chiamo “pezzetta” per pulire gli occhiali. Spesso quando fa freddo metto le mani in tasca per riscaldarle. Non ho mai trovato fiori o petali di fiori nei taschini, ma spero che qualcuno un giorno me ne lasci uno dentro. Sul cuore magari. Le tasche sono piccoli mondi che spiegano qualcosa di una persona (qualcuno nei commenti ha avuto la mia stessa idea e l’ha già scritto), è stato bellissimo dare un’occhiata alle tue. Ti lascio dentro un petalo di un fiore.

    Mi piace

  11. Ciao.
    Nelle mie tasche non deve mai mancare un fazzoletto di stoffa, la penso esattamente come te.
    E mi piace tenere le mani in tasca, come se questo gesto mi potesse dare sicurezza.

    E poi nel giubbetto o cappotto, devono starci un sacco di cose: chiavi di casa, chiavi dell’auto, chiavetta USB (ne porto sempre via una con me), cellulare.
    Invidio molto Eta Beta (https://it.wikipedia.org/wiki/Eta_Beta)

    K!

    Mi piace

Metti una mela nel cestino!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...