Rotten apple – Mela guasta

Hey Ah Na Na
Innocence is over
Hey Ah Na Na
Over

Hey Ah Na Na
Ignorance is spoken
Hey Ah Na Na
Spoken

Hey Ah Na Na
Confidence is broken
Hey Ah Na Na
Broken

Hey Ah Na Na
Sustenance is stolen
Hey Ah Na Na
Stolen

Hey Ah Na Na
Arrogance is potent
Hey Ah Na Na
Potent, yeah

What I see is unreal
I’ve written my own part
Eat of the apple, so young
I’m crawling back to start

Hey Ah Na Na
I repent tomorrow
Hey Ah Na Na
Tomorrow

Hey Ah Na Na
I suspend my sorrow
Hey Ah Na Na
Sorrow, yeah

What I see is unreal
I’ve written my own part
Eat of the apple, so young
I’m crawling back to start

Hey Ah Na Na
A romance is fallen
Hey Ah Na Na
Fallen

Hey Ah Na Na
Recommend you borrow
Hey Ah Na Na
Borrow, yeah

What I see is unreal
I’ve written my own part
Eat of the apple, so young
I’m crawling back to start

Hey Ah Na Na
L’innocenza è finita
Hey Ah Na Na
Finita

Hey Ah Na Na
L’ignoranza è manifesta
Hey Ah Na Na
Manifesta

Hey Ah Na Na
La fiducia è spezzata
Hey Ah Na Na
Spezzata

Hey Ah Na Na
La sostanza è rubata
Hey Ah Na Na
Rubata

Hey Ah Na Na
L’arroganza è potente
Hey Ah Na Na
Potente, yeah

Ciò che vedo non è reale
Ho scritto la mia parte
Mangiato della mela, così giovane
Sto strisciando indietro al punto di partenza

Hey Ah Na Na
Mi pento del domani
Hey Ah Na Na
Domani

Hey Ah Na Na
Blocco il mio dolore
Hey Ah Na Na
Dolore, yeah

Ciò che vedo non è reale
Ho scritto la mia parte
Mangiato della mela, così giovane
Sto strisciando indietro al punto di partenza

Hey Ah Na Na
Una storia d’amore è perduta
Hey Ah Na Na
Perduta

Hey Ah Na Na
Ti consiglio di prendere spunto
Hey Ah Na Na
Spunto, yeah

Ciò che vedo non è reale
Ho scritto la mia parte
Mangiato della mela, così giovane
Sto strisciando indietro al punto di partenza

Annunci

40 thoughts on “Rotten apple – Mela guasta

  1. Ho letto il testo della canzone, anche tradotta, anche senza ascoltarla. E’ di una verità e di una potenza inaudita. Quelle parole arrivano dritte al centro come frecce. Non hanno bisogno d’altro. Bastano, punto. Non so perché, ma oggi le sento così, forti, taglienti, precise.

    Liked by 1 persona

    • La traduzione è mia, forse in alcuni punti un po’ libera, ma non ne ho trovata nessuna che rendesse il profondo simbolismo che sento nel testo. Il peccato, la colpa primigenia, l’età dell’innocenza che a malincuore dobbiamo abbandonare prendendo coscienza di una realtà ben più dura. Parole dure che sento molto mie, che mi rappresentano tanto da aver ispirato il nome del blog. Se ne hai occasione ascolta la musica, è imprescindibile dalle parole, la sua melodia dolente, quasi inesorabile, entra come un chiodo.

      Liked by 4 people

      • Fatto, fatto, Mela.
        Hai perfettamente ragione. E’ un lamento. Una litania, vagamente remissiva. Ma non solo.
        E il testo, è proprio come dici. Penetra diretto, sull’osso, come un chiodo.
        Grazie, anche della spiegazione.

        Mi piace

      • Ne sono davvero contenta! Mi piace condividere la musica che amo, per me non è mai solo contorno di ciò che scrivo, anzi spesso è dalla musica che parte la scintilla. Una buona giornata 🙂

        Liked by 2 people

      • Musica e scrittura s’accompagnano e si fondono in una danza di reciproche contaminazioni. Avevo notato questa prerogativa nei tuoi “lavori” (non che manchi qualcosa in quelli che giungono a noi senza un’onda sonora). La musica è movimento, va oltre le parole. Le parole la inseguono, cristallizzando immagini e sensazioni. Una canzone è, a volte, vera poesia, animata, ispessita dai colori del pentagramma. E’ bellissimo perdersi in questi volteggi, nei diversi stili e accostamenti, nei vividi contrasti. Nei suoni e nei vuoti. Nel ritmo di note e di parole. Chi ha sensibilità per una cosa, ne ha anche per l’altra. Per ogni forma d’arte che sfiora, carezza, accompagna, scuote, trafigge… E tu, i tuoi scritti sono così. Amplificatori d’emozioni.

        Mi piace

      • non commento.
        [sai di valere / è giusto mettersi in discussione, cercare, cercare, cercare / la propria cifra / non dobbiamo piacere per forza / dobbiamo essere, nelle nostre parole]
        non hai bisogno di me.
        [ciò, tuttavia, non mi tratterrà dal dire]

        Mi piace

  2. Mela, mela , melina…..
    ci vuole una nuvola, nel cielo azzurro… bianca e cotonosa… su cui riposare la capa e farsi portare dal vento… vento che porta buone nuove…
    ci vuole una nuvola… e arriverà… ❤ ❤

    Mi piace

  3. Non conoscevo la canzone, né la musica che non mancherò di ascoltare, incuriosita dalla tua spiegazione, precisa e coinvolgente. Le tue parole arrivano sempre… aggiungono, illustrano, riempiono! Un abbraccio

    Mi piace

Metti una mela nel cestino!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...