Diario segreto di un sociopatico

PIANATenersi stretti alla loro condizione di stranieri all’umanità è tutto quello che fanno i protagonisti di questi cinque racconti. Seguono una strada che conduce sempre nello stesso posto, dentro se stessi, in quell’Io esasperato che allontana ognuno di noi dal mondo, dove la solitudine è familiare come le parole di una canzone che conosciamo.
Una solitudine che non soffre, e si fa universo parallelo e alternativo alla realtà. Una malinconia che sa ridere di se stessa, che non si compiange ma si compiace. Perché una via d’uscita esiste: noi stessi.

Cinque blogger, quattro uomini e una donna, hanno cercato di dare voce alla loro idea di sociopatia, cui l’incapacità di uniformarsi al gruppo condanna.

Roberto Albini, che ho imparato a conoscere e apprezzare sia come scrittore che come amico, ha riunito personalità eterogenee, talenti già manifesti e voci nuove, per raccontare il disagio, la solitudine, il vuoto di senso che si manifestano nell’amare due donne alla volta, nel cercare di cambiare il mondo da soli, nel desiderare che il moto dei mondi si fermi, nel rifiutare la cura per una malattia da cui non si vuole guarire, nel distruggere le parole quando fanno troppa paura.

Ogni racconto è illustrato da una splendida fotografia di Cristina Rizzi Guelfi, che ne esalta e racchiude la vera essenza, come pure la copertina, un sasso buttato a lato della strada, dimenticato o forse solo troppo spaventato per riuscire a percorrere un sentiero già stabilito da altri.

Una lettura breve, intensa e divertente oltre che differente, altrimenti non parleremmo di sociopatia.

Sono sicura che sarete curiosi di scoprire chi sono i fantastici quattro che Roberto ha riunito intorno a sè.

Lascio decidere i maschi su chi sia Mr. Fantastic, chi la Torcia umana e chi la Cosa visto che la Donna invisibile del gruppo sono io, terrorizzata, lusingata e felice di aver partecipato a questo progetto.

Trovate la raccolta di racconti in vendita su Amazon, qui e nulla mi farebbe più felice che ricevere le vostre opinioni sul nostro lavoro.

Ringrazio i miei compagni di avventura per i loro straordinari racconti, che ho avuto il privilegio di leggere in anteprima, un abbraccio grandissimo va a Roberto per avermi giudicata abbastanza sociopatica da prendere parte al progetto che deve a lui l’idea iniziale, il lavoro di impaginazione e pubblicazione del libro, la foto di apertura e il bellissimo video che trovate qui sotto.

Leggeteci, non ve ne pentirete!

Annunci

54 thoughts on “Diario segreto di un sociopatico

  1. e come posso commentare una cosa così?… non posso mi amor!… l’incanto e la meraviglia non si commentano… si guardano e si vivono…. in attesa di avere questo tesoro tra le manine
    saltello per l’esistenza di questo progetto!
    ❤ ❤ ❤

    Mi piace

  2. Pingback: di letture e pensieri… | comelapolvere

  3. Pingback: richiamo Divino… | comelapolvere

  4. Pingback: Di cose, giuste e necessarie come l’ammazza caffè dopo un pranzo di nozze… | comelapolvere

Metti una mela nel cestino!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...