Fai da te per la non-casa – parte seconda

Quale miglior occasione che un venerdì sera noioso e afoso passato in solitudine per terminare il post? 😉

E fu così che la ridente cittadina di V. un giovedì  mattina mi vide vagare per il mercato settimanale, ostentando noncuranza tra le occhiate stupite dei suoi abitanti, con tre cassette vuote sotto il braccio ancora sporche e profumate di arance siciliane!

Tornata a non-casa con il mio bottino, il primo passo è stato ripulire le cassette e dipingerne il fondo di nero con il colore acrilico non diluito.

Per dare maggior solidità alla struttura ho inserito, tra una cassetta e l’altra, un pezzo di cartone ondulato della stessa misura dei ripiani, ricavato tagliando uno scatolone da imballo di buon spessore.

Ho incollato i pezzi di cartone al legno con colla multiuso e ho utilizzato un pezzo dello stesso cartone per rinforzare il fondo della libreria, che ho poi completato avvitando quattro feltrini con chiodo a m0′ di piedini.

Una volta sovrapposte le tre cassette, ho rinforzato la struttura con chiodini senza testa nei punti di maggior pressione.

La struttura non aveva ancora la solidità necessaria per reggere il peso di un buon numero di libri, quindi mi sono scervellata alla ricerca di un modo per ovviare al problema.

Pensa che ti ripensa ecco l’idea! 💡 Vi ricordate le cinghie ferma-libri degli anni ’80 oppure, se siete molto più giovani, quelle che si utilizzano per le valigie rigide?

Ho utilizzato una cinghia da tapparella bianca, fissata ben tesa con chiodini, per “legare” la libreria et voilà! 🙂

A questo punto, terminata la parte difficile ecco arrivare il divertimento: decorare e dipingere!

Inizialmente volevo mantenere il legno grezzo ma poi ho pensato ad un decoro in stile Mondrian.

Ho usato colori acrilici primari non diluiti, blu, rosso, bianco e giallo a contrasto con il fondo nero.

Ho creato delle fasce simmetriche su entrambi i lati, giallo in alto e bianco in basso, mentre la parte centrale è stata dipinta di blu sul lato sinistro e di rosso su quello destro.

Il colore non ha coperto completamente le scritte marchiate a fuoco sul legno, ma l’effetto è piacevole e dà una nota quasi vintage.

La parte superiore mi ha dato le maggiori soddisfazioni e il perchè è presto detto:

V E R N I C E  L A V A G N A

Me ne era avanzata parecchia da lavori precedenti e così ho pensato di crearmi una superficie per appunti, lista della spesa, saluti agli amici virtuali e così via, corredata di gessetti colorati.

Cosa non si fa per ingannare il tempo!

Pronti a vedere la mia “bambina”? 🙂

01

02

03

04

Annunci

Fai da te per la non-casa – parte prima

Il bello di non avere un tema fisso è la possibilità saltare di palo in frasca e parlare di tutto quello che mi pare in piena anarchia e in ordine sparso.

Fai da te, bricolage, DIY, chiamatelo un po’ come vi pare ma ogni tanto sento il bisogno di “menare le mani” e fare qualcosa di creativo. I risultati non sono sempre dei migliori ma lo trovo terapeutico e catartico.

Questa volta mi sono messa in testa di costruire una piccola libreria per la non-casa mansardata.

Se qualcuno avesse la perversa curiosità di sapere perchè non-casa, può trovare qui una sommaria risposta.

Io e la non-casa abbiamo un difficile rapporto di odio (soprattutto) e amore (poco) misto ad indifferenza.

Come tutti gli alloggi affittati già ammobiliati è un po’ tristarella, con i suoi mobili di seconda o terza mano assortiti malamente senza gusto.

Per quasi un anno mi sono limitata ad ignorarla sistematicamente, facendo ben poco per renderla più accogliente, pulizie a parte perchè brutta si ma zozza no per carità!

Ultimamente mi sono rassegnata alla triste evidenza che dovrò abitare la non-casa per un periodo di tempo non breve, quindi sto cercando di renderla più di mio gusto.

Tende e copridivani nuovi e un materasso più adatto alla mia schiena malandata sono stati il primo passo.

Guardandomi intorno mi sono resa conto che stavo ammonticchiando libri e riviste alla rinfusa e ho avuto l’illuminazione 💡 : costruire con le mie mani una libreria! Continua a leggere

Passione Jane – seconda parte

Ho trascorso molta della mia cyber-vita passata come membro di un forum di matrimonio, mio ossessionante chiodo fisso praticamente da sempre.

Mi sono appassionata nel dispensare consigli e suggerimenti per rendere più creativo e personale un giorno che, nonostante detrattori e cinismo imperante, per la maggior parte dell’universo femminile è ancora qualcosa da preparare con estrema cura.

E’ stato un periodo importante, che mi ha permesso di entrare in contatto con tante persone, di stringere amicizie, di dare sfogo alla mia vena creativa ed al mio lato terribilmente frivolo.

Purtroppo o per fortuna, non ho ancora deciso cosa sia stato meglio, quella vita appartiene ormai al passato, ma la passione di fondo è rimasta.

Oggi mi sono divertita a cercare di immaginare come potrebbe essere un ricevimento, un tè o un matrimonio in stile Jane Austen.

Signore e Signori o meglio Ladies and Gentlemen si va ad incominciare!

Una dimora storica del periodo Regency, le pagine di un vecchio libro con un segnalibro improvvisato, porcellane antiche, i tradizionali dolcetti su un’alzatina ed una magnifica torta decorata con le classiche rose inglesi……………non sembra di stare dentro ad un romanzo?

historical-regency-era
jane-austen-style
english-garden-wedding
jane-austen-inspiration

spring-florals-english-garden-cake

credits: click on image

Una chiesa di campagna, ghirlande di baby’s breath, decorazioni rustiche improvvisate con materiali di recupero, un magnifico lampadario di cristallo si pavoneggia di sè in mezzo ad un prato, il tavolo degli sposi è già pronto alla luce delle candele…………credo che in una location del genere mi risposerei volentieri!

Blog-pics110
Blog-pics111

Blog-pics98-1

credits: click on image

Ho trovato questo bellissimo wedding shoot Pride and Prejudice in una rivista digitale americana che purtroppo non esiste più, da quando il suo sito è stato hackerato.

Un vero peccato perchè era piena di fantastiche ispirazioni per una wed-addicted come me.

6a00e55225716d8833013484ececca970c-800wi
6a00e55225716d8833013484ecee39970c-800wi
6a00e55225716d88330133f1c6377f970b-800wi
6a00e55225716d88330133f1c63069970b-800wi
6a00e55225716d88330133f1c632da970b-800wi

6a00e55225716d8833013484eceb78970c-800wi

credits: click on image

Cosa sarebbe un vero tè inglese senza i tramezzini con salmone e cetriolini, una magnifica Victoria sponge cake con panna e fragole e scones fragranti, accompagnati da marmellata di arance amare e lamponi?

tramezzini_cetriolo3

credits: click on image

victoria-sponge-royal-wedding_1

credits: click on image

englishtea

77356978_p

credits: click on image

Siamo quasi arrivati alla fine di questo viaggio immaginario e allora perchè non pensare ad un piccolo omaggio fai da te per le nostre ospiti?

Coni in carta di riso, ingentiliti da piccole farfalle, conterranno piccoli dolcetti o una manciata di lavanda profumata.

credits: click on image

credits: click on image

Siamo pur sempre in un mondo letterario e allora perchè non creare un segnalibro personalizzato? Basteranno nastri di velluto o passamanerie, vecchi bijoux, buon gusto e fantasia.

1-504x640

credits: click on image

Anche le vecchie tazze da tè, magari spaiate e dai decori fuori moda, possono diventare un gradito regalo, trasformandosi in originali candele profumate.

tea_lights2

tea_lights1

credits: click on image

Per ultimo il mio progetto preferito!

book-clutch-a

credits: click on image

Amo anzi venero i libri alla follia e non credo riuscirei mai a sacrificarne uno, ma la clutch letteraria mi fa davvero impazzire.

Per non parlare poi di quanto mi piacerebbe una bella edizione di Pride and Prejudice rilegata in pelle blu!

Che dite vado a New York da Barnes&Noble e me la compro?

 Mela vi saluta 😉

Mason Jars ovvero come ti riciclo il barattolo della conserva

In casa mia non si butta via nulla perchè tutto, prima o poi, potrà essere riutilizzato!

La mia adorata nonna lo ripeteva sempre e riponeva religiosamente in dispensa pile e pile di barattoli di vetro, ben lavati e pronti per una nuova vita.

Anche a me piace collezionare barattoli di tutte le forme e dimensioni, anche se in gran parte saranno destinati alle conserve di frutta e verdura e alle marmellate fatte in casa.

Ne conservo altri solo perchè mi piace la forma o perchè arrivano da qualche viaggio enogastronomico in giro per l’Europa.

Ho un bellissimo barattolo ottagonale che ha contenuto dell’ottima zuppa di pesce bretone, un grosso vaso per le acciughe sotto sale, una bottiglia da farmacia di spesso vetro scuro e ognuno di loro aspetta di essere trasformato.

Si trovano un sacco di idee creative nel web, dalla più semplice alla più inaspettata.

Ecco un assaggio di ciò che si può ottenere da un umile barattolo.

Lanterne shabby chic con pizzi della nonna e un po’ di spago

1uEZPA8I0B7yzmWIRq13u5TM

credits: click on image

Un dispenser dal cartone del succo d’arancia

1

credits: click on image

Una postazione mobile per nutrire gli uccellini

2

credits: click on image

Una miscela già pronta per fare i biscotti, completa di etichette regalo per Natale

3

credits: click on image

Un modo originale per presentare i cupcakes

4

credits: click on image

Un divertente bicchiere da passeggio, perfetto per un party informale

5

credits: click on image

Una candela profumata da regalare all’amica del cuore

6

credits: click on image

Pomelli e fantasia per originali portadolci

7

credits: click on image

Calici, portacandele o chissà?

8

credits: click on image

Un terrario per piante grasse

9

credits: click on image

Il mio preferito! Uno stupefacente chandelier per la sala da pranzo

10

credits: click on image

Barattoli portacaramelle così belli da vedere!

11

credits: click on image

Ogni cosa al suo posto, utile e salvaspazio per una cucina organizzata

12

credits: click on image

Portatutto per il bagno

13

credits: click on image

Un giardino pensile di erbe aromatiche da tenere a portata di mano in cucina

14

credits: click on image

Così lo spago non si aggroviglia di certo!

15

credits: click on image

Una lampada da esterno

16

credits: click on image

Perchè non sfruttare le energie rinnovabili?

17

credits: click on image

Lampade a sospensione scenografiche

18

credits: click on image

Da tenere sul caminetto

19

credits: click on image

Casse per l’iphone

20

credits: click on image

Dolcetti arcobaleno per un picnic da ricordare

21

credits: click on image

Il regalo più gradito per l’amica craftaholic

22

credits: click on image

Sono entusiasta di queste idee e non sono che alcune delle migliaia che ho visionato in questi giorni.

Barattoli a me!

Ossessione lavagna

ADORO la vernice lavagna! Anzi, ne sono quasi ossessionata.

Mi piace molto la sua versatilità. Il web è pieno di esempi e tutorial per trasformare e rendere più funzionali oggetti banali e di recupero.

Cosa possiamo fare con un barattolo di vernice nera come l’inchiostro?

Un’antina della cucina porta misurini

measuringequivalents

credits: click on image

Una romantica lanterna con i barattoli della marmellata

craft-ideas-10

credits: click on image

Vasi portabulbi per non dimenticare cosa si è piantato

original_Marian-Parsons-chalkboard-pots-beauty_s4x3_lg

credits: click on image

Un vassoio per i formaggi in stile minimal o vintage di recupero

chalkboard_serving_platter

credits: click on image

101812390

credits: click on image

Possiamo dare nuova vita ad un vecchio mappamondo

Chalkboard Globe 16

credits: click on image

Un’etichetta chiudipacco che diventerà un utile portachiavi

weddingfavors

credits: click on image

Etichette per i barattoli della cucina

DIY-Kitchen-Idea-Home-Accessories-Martha-Stewart-Chalkboard-Paint-Glass-Label-Jars-Tutorial

credits: click on image

In cucina ogni cosa è al suo posto

Small kitchen decorating ideas (1)

credits: click on image

Un vassoio per la colazione a letto

DIY_Party_Tray

credits: click on image

Un albero di mele porta appunti

schoolbord-appel-250x3261

credits: click on image

Un angolo chic per le foto di famiglia

WI12006WI_v1_p097-2

credits: click on image

Ad ognuno il suo bicchiere

c118f7f67a421625d21e8b81de1e2e8e

credits: click on image

Un fantastico modo per valorizzare la cucina

Elle-Decor-Showhouse_UE-03

credits: click on image

E se il calendario FOSSE la porta?

chalk paint calendar

credits: click on image

Armadi multifunzione in una cucina black&white

majhno_belo_crno_stanovanje_2

credits: click on image

Una vecchia finestra trasformata

how-to-make-a-window-chalkb

credits: click on image

Una testata originale

DSCN0533

credits: click on image

Con un mobile così è un piacere trovare le cose!

3538-1_l

credits: click on image

Che meraviglia! Non mi fermerei più e l’ossessione continua…………….